Navigazione veloce

Terr@dimezzo –#FuturaAvellino #PNSD

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Direzione Generale per gli interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, a partire da quest’anno, ha deciso di portare, su molti dei territori del nostro Paese, l’innovazione didattica e digitale delle scuole, promuovendo iniziative didattiche e formative per assicurare la più ampia diffusione della cultura dell’educazione digitale e per favorire la condivisione delle buone pratiche delle scuole italiane.

La tredicesima tappa di questo percorso, che ha toccato e toccherà altre 23 città italiane, sarà la Campania, con una tre giorni di formazione, dibattiti, esperienze, dedicata al Piano nazionale per la scuola digitale, dal titolo “terr@dimezzo –#FuturaAvellino #PNSD”, che si terrà dal 3 al 5 ottobre 2018 in vari luoghi al centro di Avellino (Teatro Gesualdo, Piazza Libertà, Carcere Borbonico, Convitto, Auditorium e altre vie del centro città).

 Nel corso di questa iniziativa, sono previste attività rivolte a dirigenti, docenti, animatori digitali e team per l’innovazione, personale scolastico, studentesse e studenti, in diverse aree tematiche quali, per citarne alcune, l’AGORA’ (Area per conferenze, incontri istituzionali e testimonianze), la FUTURE ZONE (Area espositiva dedicata alle innovazioni, esperienze e buone pratiche digitali delle scuole locali), il DIGITAL CIRCUS (Area dedicata ai Fab Lab, dimostrazioni di robotica, simulatori e altre innovazioni), il TEACHERS MATTER (Area dedicata alla Formazione dei docenti/dirigenti scolastici sui temi dell’innovazione didattica e digitale, workshop formativi), la CIVIC ARENA (Arena per lo svolgimento dell’Hackathon Civico dedicato al futuro del territorio con la partecipazione delle studentesse e degli studenti delle scuole locali), il SOFT MOBILITY HACK, il primo hackathon della scuola italiana sul futuro della mobilità dolce, lo STAKEHOLDERS’ CLUB (Area degli stakeholder dove mettere in evidenza le collaborazioni positive delle scuole del territorio sulla didattica digitale con il mondo esterno, l’impresa e la società civile), lo STUDENTS MATTER (laboratori di didattica per studenti del primo e del secondo ciclo).

 A #FuturaAvellino sono previsti circa 40 workshop e conferenze sulle tematiche dell’innovazione digitale. Per partecipare alle iniziative formative è necessario prenotarsi, registrandosi ai singoli workshop/conferenze. Molti workshop sono con posti limitati e potranno essere prenotati fino a esaurimento posti. Per questo le chiediamo anche di poter diffondere questa opportunità formativa.

La partecipazione è assolutamente gratuita ed è possibile prenotare on line il proprio posto.

L’acquisizione gratuita del biglietto sul sistema informativo per ogni singolo workshop costituisce già conferma di partecipazione. L’iniziativa formativa è stata inserita nella Piattaforma SOFIA (Codice Identificativo 20820), alla quale sarà necessario altresì iscriversi prima del 3 ottobre, dopo essersi iscritti con esito positivo ai singoli workshop, per l’attestazione di partecipazione.

 È possibile trovare il programma e le modalità di iscrizione alle conferenze e ai workshop formativi alla pagina:

https://www.eventbrite.it/o/dgefid-futura-futuraavellino-terrdimezzo-17876989040 ,

mentre i visitatori, non partecipanti ai workshop con posti limitati e comunque gli stessi iscritti dei workshop, possono prenotarsi al seguente link:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-terrdimezzo-futura-avellino-50556446693 .

Come motori fondamentali del cambiamento e dell’innovazione nelle scuole vi aspettiamo, insieme alle studentesse e agli studenti, per partecipare come protagonisti attivi alla 3 giorni di Avellino.

Ci vediamo a #FuturaAvellino!

Direzione Generale per gli interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca